Giovedì, 18 Luglio 2019

Video della Parrocchia

50 Anni Insieme

Castelnuovo festeggia don Secondo

Visite dal 1 Sett. 2018

00082675
OggiOggi116
IeriIeri283
Nella settimanaNella settimana1058
Nel meseNel mese5900
TuttoTutto82675
Il Tuo Indirizzo IP è 35Dot171Dot183Dot163
UNITED STATES
US
Ospiti 34
Impostato nuovo primoaccesso

Contatore Accessi

Benvenuto!!
Hai visitato questo sito web volte
con inrizzo IP
. . .
Primo  accesso: 18/07/2019 09:48:22
Ultimo accesso: 18/07/2019 09:48:22

Cerca negli articoli

LA TRAGEDIA DEL 24 APRILE 2019

tragedia torrente pavoneSi vede solo “il tetto” dell’auto immersa nelle acque del torrente “Pavone”

Tutti i Telegiornali nazionali, martedì sera e mercoledì 24 Aprile hanno dato ampio spazio a ciò che è accaduto in questo nostro Paese. Che cosa è successo?

 Le acque tempestose  del torrente Pavone hanno travolto l’auto sulla quale viaggiavano due coniugi ottantenni che stavano facendo ritorno al podere nella zona intorno al torrente “Pavone”. Si tratta di Fabrizio Salvadori e della moglie Maria Grazia Milani, di Santa Margherita Ligure.

Da diversi anni avevano comprato quella casa restaurandola, per venirvi, via via, a passare qualche giorno di riposo e di serenità. Il 23 Aprile, martedì dopo Pasqua, dopo essere stati in paese a Castelnuovo stavano ritornando a casa, ma. mentre tentavano di attraversare il greto del torrente Pavone, la “piena” improvvisa delle acque ha investito l’auto trascinandola via. Lui si è salvato riuscendo a uscire, ma la moglie è stata portata via con la macchia.

Le ricerche dei Vigili di Fuoco di Saline e dei soccorritori della Misericordia di Castelnuovo sono state vane, prima che scendesse la notte.

Come era facile prevedere, il corpo senza vita della signora Maria Grazia è stato ritrovato solo mercoledì mattina 24 Aprile a circa 5 chilometri. Siamo rimasti tutti sconvolti e addolorati da questa tragedia, e tutti, anche come Parrocchiani esprimiamo al signor Fabrizio a ai familiari le nostre condoglianza. Non manchi una preghiera per la povera signora morta così tragicamente.                                                  Don Secondo

Fonte: Una grave disgrazia

Rassegna vecchi articoli..

LA MESSA DELLA PRIMA COMUNIONE CON GESU’

LA MESSA DELLA PRIMA COMUNIONE CON GESU’

LA MESSA DELLA PRIMA COMUNIONE CON GESU’

“Dacci, Signore, questo pane!”Questo è il giorno che si presta ai facili “sentimentalismi”, soprattutto quando si guardano i nostri bambini e le nostre bambine con la veste bianca, i fiori, le musiche….E’ il giorno che, più di tutti, ricordiamo nella nostra vita. Se ci domandiamo “il perché” forse non sappiamo rispondere tanto bene…ma.: è il giorno di un grande “mistero” in cui crediamo e la nostra...

Read more
Difendiamo la vita

Difendiamo la vita

Difendiamo la vita

Al fine di assicurare il dinamismo necessario per costruire e consolidare la pace, occorre instancabilmente tornare ai fondamenti dell'essere umano. La dignità dell’uomo è inseparabile dal carattere sacro della vita donata dal Creatore. Se vogliamo la pace - ha affermato il Papa -, difendiamo la vita! Questa logica squalifica non solo la guerra e gli atti terroristici, ma anche ogni attentato alla...

Read more
COSI’  ERA LA FACCIATA DELLA CHIESA

COSI’ ERA LA FACCIATA DELLA CHIESA

COSI’  ERA LA FACCIATA DELLA CHIESA

Questa fotografia la feci io 47 anni fa  quando i lavori erano già avanzati e mentre gli operai stavano smontando il vecchio tetto. Lo faccio perché le persone che oggi hanno 50 anni, la chiesa così non la possono ricordare: per loro è sempre stata come si vede adesso. Era  tutta  intonacata  con  un  forte  cemento  ed  era  liscia  liscia. ...

Read more
Orario delle Sante Messe
Video Parrocchia
Gli Scout a Poggi Lazzaro
50 anni insieme