Martedì, 14 Luglio 2020

Video della Parrocchia

50 Anni Insieme

Castelnuovo festeggia don Secondo

Visite dal 1 Sett. 2018

00201319
OggiOggi272
IeriIeri228
Nella settimanaNella settimana500
Nel meseNel mese2075
TuttoTutto201319
Il Tuo Indirizzo IP è 3Dot236Dot15Dot142
UNITED STATES
US
Ospiti 2
Impostato nuovo primoaccesso

Contatore Accessi

Benvenuto!!
Hai visitato questo sito web volte
con inrizzo IP
. . .
Primo  accesso: 14/07/2020 22:41:31
Ultimo accesso: 14/07/2020 22:41:31

Cerca negli articoli

Messa di sabato sera, 15 settembre, in memoria di San Nicola da Tolentino

san nicola da tolentinoE’ un Santo vissuto molti anni fa, un Santo molto amato nelle Marche ma in  tante altre pari d’Italia e del mondo: E’ un Santo che  da tanto tempo viene venerato anche nella nostra Parrocchia e lo prova il fatto che  nella nostra chiesa ha un altare a lui dedicato: L’altare è quello in cima alla navata di sinistra, ove in alto c’è, al centro, un affresco che raffigura la Madonna che dà un pane a San Nicola.
Nello stesso altare c’è ormai da qualche anno il Tabernacolo ove si conserva l’Eucaristia: per questo ora  è diventato soprattutto l’altare del Santissimo Sacramento o l’altare di Gesù.

Chi era San Nicola.

Oggi paliamo di lui in modo un po’ più ampio dando le notizie principali della sua vita.
San  Nicola fu un predicatore semplice ma affascinante del Vangelo, un confessore di tanta gente e  un amico dei poveri e degli ammalati che visitava e aiutava continuamente portando loro il pane che comprava con le offerte che gli venivano date.

 

I panini benedetti di San Nicola

Sono un segno particolare della devozione a san Nicola, legati ad un episodio della sua vita. San Nicola, gravemente malato, ottenne la grazia della guarigione per intervento della Vergine Maria, che, apparsa in visione, gli disse: “Una donna di Tolentino ti porterà un pane come carità; quando lo avrai mangiato, dopo averlo intinto nell’acqua, nel nome di mio Figlio Gesù, riacquisterai la salute”. Il santo mangiò il pane che gli era stato portato e riacquistò la salute. Da quel giorno san Nicola prese a distribuire il pane benedetto ai malati che visitava, esortandoli a confidare nella protezione della Vergine Maria per ottenere la guarigione dalla malattia e la liberazione dal peccato.

I PANINI saranno benedetti alla Messa di sabato sera
RINGRAZIO LICIA DELL’AGNELLO che ha preparato i “PANINI” con cura e  secondo la tradizione.

don Secondo

Rassegna vecchi articoli..

«Io, musulmana e fiera di essere stata la madonna nel presepe»

«Io, musulmana e fiera di essere stata la madonna nel presepe»

«Io, musulmana e fiera di essere stata la madonna nel presepe»

Fatou Gaye, studentessa 19enne originaria del Senegal, innamorata di Justin Bieber e dell’informatica, scelta per interpretare Maria nel presepe vivente di Pescara : «Ho chiesto l’autorizzazione a papà e lui mi ha detto sì: l’amore appartiene a tutti»di Nicola Catenaro

Read more
Tutto è compiuto

Tutto è compiuto

COSI’  ERA LA FACCIATA DELLA CHIESA

COSI’ ERA LA FACCIATA DELLA CHIESA

COSI’  ERA LA FACCIATA DELLA CHIESA

Questa fotografia la feci io 47 anni fa  quando i lavori erano già avanzati e mentre gli operai stavano smontando il vecchio tetto. Lo faccio perché le persone che oggi hanno 50 anni, la chiesa così non la possono ricordare: per loro è sempre stata come si vede adesso. Era  tutta  intonacata  con  un  forte  cemento  ed  era  liscia  liscia. ...

Read more
Orario delle Sante Messe
Video Parrocchia
Gli Scout a Poggi Lazzaro
50 anni insieme