Venerdì, 21 Febbraio 2020

Video della Parrocchia

50 Anni Insieme

Castelnuovo festeggia don Secondo

Visite dal 1 Sett. 2018

00154840
OggiOggi256
IeriIeri374
Nella settimanaNella settimana2047
Nel meseNel mese7893
TuttoTutto154840
Il Tuo Indirizzo IP è 3Dot234Dot245Dot125
UNITED STATES
US
Ospiti 4
Impostato nuovo primoaccesso

Contatore Accessi

Benvenuto!!
Hai visitato questo sito web volte
con inrizzo IP
. . .
Primo  accesso: 21/02/2020 13:23:36
Ultimo accesso: 21/02/2020 13:23:36

Cerca negli articoli

NON TRADIRE LE PROMESSE FATTE AI BAMBINI

papa francesco bambino 2

Papa Francesco nella catechesi: “Se guardiamo i bambini con gli occhi di Gesù possiamo capire come, difendendo la famiglia, proteggiamo l’umanità”
Sono stati i bambini i protagonisti della catechesi del Papa all’udienza generale di mercoledì scorso in Piazza San Pietro. “Noi adulti siamo pronti a parlare dei bambini come di una promessa della vita – ha detto il Papa –. Tutti diciamo: i bambini sono una promessa della vita.


Ma mi domando, a volte, se siamo altrettanto seri con il loro futuro. Una domanda che dovremmo farci più spesso è questa: quanto siamo leali con le promesse che facciamo ai bambini, facendoli venire nel nostro mondo? Noi li facciamo venire al mondo e questa è una promessa, cosa promettiamo loro?”.
Tra le “promesse di base”, “accoglienza e cura, vicinanza e attenzione, fiducia e speranza”, riassumibili nella parola “amore”. Quest’ultimo “è la promessa che l’uomo e la donna fanno ad ogni figlio: fin da quando concepito nel pensiero. I bambini vengono al mondo e si aspettano di avere conferma di questa promessa: lo aspettano in modo totale, fiducioso, indifeso. Basta guardarli: in tutte le culture, in tutte le condizioni di vita!
Quando accade il contrario, i bambini vengono feriti da uno ‘scandalo’ insopportabile, tanto più grave, in quanto non hanno i mezzi per capirlo.
Non possono capire cosa succede.....] Guai a coloro che tradiscono la loro fiducia, guai! Il loro fiducioso abbandono alla nostra promessa, che ci impegna fin dal primo istante, ci giudica”.
Il Papa ha poi aggiunto che la “spontanea fiducia” che i bambini ripongono in Dio “non dovrebbe mai essere ferita, soprattutto quando ciò avviene a motivo di una certa presunzione (più o meno inconscia) di sostituirci a Lui. Il tenero e misterioso rapporto di Dio con l’anima dei bambini non dovrebbe essere mai violato. È un rapporto reale, che Dio lo vuole e Dio lo custodisce. Il bambino è pronto fin dalla nascita per sentirsi amato da Dio, è pronto a questo...... “Solo se guardiamo i bambini con gli occhi di Gesù possiamo veramente capire in che senso, difendendo la famiglia, proteggiamo l’umanità! “

Fonte: Famiglia Parrocchiale Nr. 2396

 

Rassegna vecchi articoli..

Angelus domenica 20 gennaio 2013

Angelus domenica 20 gennaio 2013

Angelus domenica 20 gennaio 2013

La Chiesa è la sposa di Cristo, il quale la rende santa e bella con la sua grazia. Tuttavia questa sposa, formata da esseri umani, è sempre bisognosa di purificazione. E una delle colpe più gravi che deturpano il volto della Chiesa è quella contro la sua unità visibile, in particolare le storiche divisioni che hanno separato i cristiani e che non sono state ancora superate.

Read more
L’ARCANGELO SAN MICHELE, NOSTRO COMPATRONO

L’ARCANGELO SAN MICHELE, NOSTRO COMPATRONO

L’ARCANGELO SAN MICHELE, NOSTRO COMPATRONO

Gli Arcangeli sono altissime gerarchie angeliche con specifici compiti, tra i quali: servire Dio, contemplare il suo volto, cantarne incessantemente le lodi, lottare contro Satana sino alla sua sconfitta finale e aiutare l’uomo portandogli i messaggi di Dio e sconfiggere le suggestioni del male, per ricondurlo dopo la morte terrena a Dio.San Michele è descritto nella Bibbia come “il Capo” dell’esercito...

Read more
Indifferenza, egoismo e mondanità: le malattie del mondo d’oggi

Indifferenza, egoismo e mondanità: le malattie del mondo d’oggi

Indifferenza, egoismo e mondanità: le malattie del mondo d’oggi

Indifferenza, egoismo e mondanità: le malattie del mondo d'oggi. Commentando la parabola di Lazzaro ed il ricco Epulone, contenuta nel Vangelo di Luca, Papa Francesco, durante la propria omelia, ha sottolineato come questo brano evangelico non solo ci aiuti a “capire cosa vuol dire amare“, ma soprattutto ci insegna “ad evitare alcuni rischi“. Quali sono questi rischi? Il primo, ha detto il Papa,...

Read more
Orario delle Sante Messe
Video Parrocchia
Gli Scout a Poggi Lazzaro
50 anni insieme