Giovedì, 18 Luglio 2019

Video della Parrocchia

50 Anni Insieme

Castelnuovo festeggia don Secondo

Visite dal 1 Sett. 2018

00082676
OggiOggi117
IeriIeri283
Nella settimanaNella settimana1059
Nel meseNel mese5901
TuttoTutto82676
Il Tuo Indirizzo IP è 35Dot171Dot183Dot163
UNITED STATES
US
Ospiti 73
Impostato nuovo primoaccesso

Contatore Accessi

Benvenuto!!
Hai visitato questo sito web volte
con inrizzo IP
. . .
Primo  accesso: 18/07/2019 09:51:03
Ultimo accesso: 18/07/2019 09:51:03

Cerca negli articoli

IL “SINODO“ SULLA FAMIGLIA

SinodoFamiglia2015

Oggi 4 Ottobre inizia a Roma in Vaticano il SINODO ORDINARIO DEI VESCOVI, SULLA FAMIGLIA che, poi, si concluderà il 25 Novembre. Un Sinodo è un'assemblea o un incontro religioso in cui vescovi, riuniti intorno e con il Santo Padre, hanno l'opportunità di portare esperienze e informazioni, nella ricerca comune di soluzioni pastorali che abbiano una validità e un'applicazione universali. Il Sinodo, in generale, può essere definito come un'assemblea di vescovi che rappresentano l'episcopato cattolico e che hanno il compito di aiutare il Papa nel governo della Chiesa universale dando il proprio consiglio.
Questa volta, come nel 2014, trattandosi della “famiglia”, al Sinodo sono invitati anche degli sposi cristiani. – Al termine, la parola definitiva sui problemi affrontati e discussi, spetta sempre al Papa.

Nel Sinodo straordinario del 2014, sempre sulla famiglia, ci sono stati accesi dibattiti e contributi che hanno avuto molta “risonanza” anche sui mezzi di comunicazione, TV e giornali. ”Tale risonanza” fu anche “troppa”, perché dall’esterno si tentò di “influenzare” e anche “condizionare” l’opera del “Padri sinodali”, come se la Fede cristiana e le conseguenti leggi della Chiesa Cattolica potessero essere “cambiate” da una “pressione” giornalistica, ignorando ciò che dice e insegna la Parola di Dio, Pregare per il Sinodo. Oggi è il giorno della veglia di preghiera in Piazza San Pietro e nelle chiese s’innalza la preghiera allo Spirito Santo – come richiesto da papa Francesco - «affinché illumini i Padri sinodali e li guidi nel loro impegnativo compito».
È un gesto che abbiamo forse dimenticato, come se l’esito del Sinodo, la testimonianza delle famiglie, la presenza della Chiesa dipendessero dalle idee personali di Cardinali, Vescovi e di alcuni Sposi invitati.
Con la preghiera vogliamo anzitutto riconoscere che tutto – le nostre famiglie, la Chiesa, il mondo intero – è nelle Sue mani, che è Cristo a guidare la Chiesa e che non la abbandona neanche quando la “barca” è scossa da violenti tempeste, come accade nel momento storico che stiamo vivendo. A noi è chiesto di fare la nostra parte, di fare di tutto per assecondare la volontà di Dio.

Fonte. Famiglia Parrocchiale Nr. 2394

Rassegna vecchi articoli..

Eliminare gli abusi durante lo scambio della pace

Eliminare gli abusi durante lo scambio della pace

Eliminare gli abusi durante lo scambio della pace

PAPA FRANCESCO APPROVA UNA LETTERA CIRCOLARE PER ELIMINARE GLI ABUSI DURANTE LO SCAMBIO DELLA PACE Abolito il canto per la pace (inesistente nel Rito romano); vietato lo spostamento dei fedeli dal loro posto per scambiarsi la pace; il sacerdote non può allontanarsi dall'altare (neppure a matrimoni e funerali); in alcuni casi lo scambio della pace deve essere omesso 1. LA PACE, DONO DEL RISORTO ALLA...

Read more
Papa Francesco racconta l’innamoramento per l’Africa

Papa Francesco racconta l’innamoramento per l’Africa

Papa Francesco racconta l’innamoramento per l’Africa

L’aereo è atterrato a Ciampino alle ore 18.32; poi papa Francesco si è recato, come di consuetudine a conclusione di ogni viaggio, a pregare nella basilica di santa Maria Maggiore per ringraziare la Madonna dell’icona ‘Salus populi romani’. Sull’aereo il Papa ha parlato con i giornalisti oltre un’ora, toccando alcuni argomenti del viaggio appena concluso, ma ha parlato anche in merito ad alcuni grandi...

Read more
La nostra Chiesa è Chiesa di martiri

La nostra Chiesa è Chiesa di martiri

La nostra Chiesa è Chiesa di martiri

“La nostra Chiesa è Chiesa dei martiri”. Nella Messa mattutina a Casa Santa Marta, soffermandosi sulla lapidazione di Santo Stefano, Papa Francesco ricorda con parole commosse quanti oggi sono perseguitati e uccisi perché cristiani. E sottolinea che ci sono anche “martiri nascosti” che cercano strade nuove per aiutare i fratelli e per questo vengono perseguitati dai “Sinedri moderni”. 

Read more
Orario delle Sante Messe
Video Parrocchia
Gli Scout a Poggi Lazzaro
50 anni insieme