Domenica, 24 Marzo 2019

Video della Parrocchia

50 Anni Insieme

Castelnuovo festeggia don Secondo

Visite dal 1 Sett. 2018

00042528
OggiOggi110
IeriIeri441
Nella settimanaNella settimana2800
Nel meseNel mese10481
TuttoTutto42528
Il Tuo Indirizzo IP è 34Dot204Dot52Dot4
UNITED STATES
US
Ospiti 8
Impostato nuovo primoaccesso

Contatore Accessi

Benvenuto!!
Hai visitato questo sito web volte
con inrizzo IP
. . .
Primo  accesso: 24/03/2019 04:53:42
Ultimo accesso: 24/03/2019 04:53:42

Cerca negli articoli

CRESIME 2017: UN GIORNO ASSAI IMPORTANTE

2017 Cresimandi
Cresimandi 2017: Bereket, Luigi, Duccio, Valentina, Lorenzo, Emma, Sara
 
Domenica 8 Ottobre 2017, giorno delle Cresime, è un giorno molto importante perché c’è fra noi il Vescovo, successore degli Apostoli e anche lo Spirito Santo con la Cresima a un gruppo di nostri ragazzi e rinnova e risveglia la “grazia” di quel Sacramento in tutti noi.

Che cos’è la Cresima?

La Cresima, dopo la consacrazione a Cristo nel Battesimo, é il sacramento in cui riceviamo il Sigillo dello Spirito Santo e che ci unisce in modo più perfetto alla Chiesa e ci rende testimoni di Gesù nel mondo che, cioè, ci dà la forza e il coraggio di far vedere e manifestare, ovunque, con la vita e le parole che noi siamo cristiani e apparteniamo a Cristo, vivendo nella Chiesa.

Il Sigillo dello Spirito Santo che noi riceviamo attraverso l’unzione col sacro Crisma e il segno della croce sulla fronte, é come un’impronta che ci rende simili a Gesù Cristo. E’ il “carattere“ che é quasi un segno di riconoscimento spirituale, invisibile. E’ un segno di appartenenza e di somiglianza con Gesù.

 “L’imposizione” delle Mani

Nel dare la Cresima il vescovo “stende” le mani sui Cresimandi. Questo è un gesto di origine biblica che la Chiesa ha mantenuto in alcuni Sacramenti e , principalmente nei Sacramenti della Cresima e dell'Ordine Sacro.

Il significato di questo gesto esprime il dono e la comunicazione dello Spirito Santo.

PREGHIERA DEL VESCOVO DURANTE IL RITO DELLA CRESIMA

Dio Padre onnipotente, per questi suoi figli: egli che per amore li ha rigenerati alla vita eterna mediante il Battesimo e li ha chiamati a far parte della sua famiglia (la Chiesa) effonda ora lo Spirito Santo che li confermi con la ricchezza dei suoi doni e con l'unzione crismale li renda pienamente conformi a Cristo, suo Figlio.

(preghiera silenziosa del Vescovo e di tutti i presenti)

Dio onnipotente Padre del Signore nostro Gesù Cristo, che hai rigenerato questi tuoi figli dall'acqua e dallo Spirito Santo liberandoli dal peccato infondi in loro il tuo Santo Spirito Paraclito: spirito di sapienza e di intelletto, spirito di consiglio e di fortezza, spirito di scienza e di pietà e riempili dello spirito del tuo santo timore. Per Cristo nostro Signore

LA NOSTRA PREGHIERA PER I CRESIMATI 

VIENI, SANTO SPIRITO, riempi i cuori di questi tuoi fedeli: Lorenzo, Valentina, Duccio, Emma

Bereket, Sara, Luigi, ed accendi in essi il fuoco del Tuo amore. Vieni dentro di noi e riempi della Tua grazia il loro cuore.

O SPIRITO, dolce CONSOLATORE, dono del Padre Altissimo, fuoco, amore: sii luce alla loro mente. Difendili dal Nemico, porta loro la pace; sii la loro guida invincibile, preservali e liberali dal male. Amen

Rassegna vecchi articoli..

Forte: «Il Sinodo? Né chiusure né fughe»

Forte: «Il Sinodo? Né chiusure né fughe»

Forte: «Il Sinodo? Né chiusure né fughe»

Misericordia, preghiera e riflessione. Sono i tre punti irrinunciabili indicati da Bruno Forte segretario speciale del Sinodo, arcivescovo di Chieti-Vasto, teologo originale e apprezzato, a pochi giorni dall’avvio della grande assemblea sulla famiglia voluta da papa Francesco. Tra i tanti problemi che dovranno essere affrontati qual è a suo parere quello centrale? La crisi diffusa della famiglia....

Read more
COSA DICE A NOI “TERREMOTATI” QUELLA VOLTA IN CUI (PERFINO) STALIN...

COSA DICE A NOI “TERREMOTATI” QUELLA VOLTA IN CUI (PERFINO) STALIN...

COSA DICE A NOI “TERREMOTATI” QUELLA VOLTA IN CUI (PERFINO) STALIN...

In questi giorni con la sua presenza addolorata e discreta, fra i vivi e i morti, fin dalla notte del terremoto, il vescovo di Ascoli, monsignor D’Ercole, ha provato ad annunciare l’unica vera speranza. Per tutti. Dice la Sacra Scrittura che “Dio non ha creato la morte e non gode per la rovina dei viventi” (Sap 1,13), ma anzi ha dato la vita di suo Figlio per amore nostro e ha costruito per noi...

Read more
Cristiani d'Iraq, una doppia catastrofe

Cristiani d'Iraq, una doppia catastrofe

Cristiani d'Iraq, una doppia catastrofe

Pubblichiamo l'«Appello alla coscienza del mondo», scritto dal Patriarca caldeo di Baghdad, monsignor Sako. È ormai evidente che ai cristiani iracheni, insieme ad altre minoranze, è stato inferto un colpo mortale al cuore delle loro vite e della loro esistenza, attraverso la cacciata di centomila cristiani con la forza, o rubando i loro possedimenti, i soldi, i documenti, o occupando le loro case....

Read more
Orario delle Sante Messe
Video Parrocchia
Gli Scout a Poggi Lazzaro
50 anni insieme