Martedì, 31 Marzo 2020

Video della Parrocchia

50 Anni Insieme

Castelnuovo festeggia don Secondo

Visite dal 1 Sett. 2018

00169970
OggiOggi297
IeriIeri462
Nella settimanaNella settimana759
Nel meseNel mese12381
TuttoTutto169970
Il Tuo Indirizzo IP è 3Dot235Dot74Dot184
UNITED STATES
US
Ospiti 9
Impostato nuovo primoaccesso

Contatore Accessi

Benvenuto!!
Hai visitato questo sito web volte
con inrizzo IP
. . .
Primo  accesso: 31/03/2020 12:37:36
Ultimo accesso: 31/03/2020 12:37:36

Cerca negli articoli

Parrocchia e Territorio

toscanaToscana con evidenziato Castelnuovo VCCastelnuovo Val di CecinaCastelnuovo Val di CecinaNel capoluogo del comune di Castelnuovo di Val di Cecina, al confine sud della Provincia di Pisa verso Grosseto, si trova la parrocchia del SS. Salvatore che ha il "titolo" di ARCIPRETURA" e di conseguenza il Parroco viene chiamato "Arciprete".
Il paese è attraversato dalla statale 439 ed è il primo abitato che si trova venendo da Massa Marittima(GR), andando verso Volterrasede della Diocesi.
Castelnuovo è al centro di una zona detta "Boracifera" perché famosa per l'estrazione del vapore dal sottosuolo che un tempo veniva utilizzato nella produzione di acido borico. Oggi con questa risorsa si produce elettricità nelle molte centrali geotermoelettriche, si riscalda tutto l'abitato e alcune serre per la coltura dei fiori. 
Il paese ha una altitudine di m.570 slm, ed è circondato a sud-sud ovest da boschi di castagneti che ricoprono il monte (detto l'Aia dei Diavoli) a metri 875 slm.

 La popolazione supera di poco i 2000 abitanti a cui si aggiungono quelli delle tre frazioni: Sasso PisanoMontecastelli e La Leccia.

Veduta di Castelnuovo sotto la neveVeduta di Castelnuovo sotto la neve

Panoramica della chiesaPanoramica della chiesaLa parte più antica di Castelnuovo è il borgo medievale con la sua chiesa e le strette viuzze: nel panorama assume la caratteristica forma a "pigna".
Sulla sommità, preceduta da una bellissima scalinata, la chiesaparrocchiale, che risale nella sua primitiva fattura al 1100, ma che dal 1500 al 1700 fu completamente trasformata, da romanica a una sola navata, a chiesa a tre navate molto più ampia, arricchita dastucchi barocchi abbastanza pregevoli.


Crefisso presso Altar MaggioreCrefisso presso Altar Maggiore Dell'antica chiesa è rimasta solo la parte centrale della facciata. La Parrocchia è intitolata al Santissimo Salvatore, venerato nel Crocifisso del 1.300, che domina l'abside della chiesa. E' l'unica parrocchia della Diocesi di Volterra, dedicata al SS. Salvatore, come la "Chiesa - Madre" della cristianità a Roma (S. Giovanni in Laterano).
Nella chiesa è un antico pregevolissimo organo del 1600 ampliato nel 1845 che accompagna nelle feste più grandi laCorale Santa Cecilia che si esibisce in concerti anche fuori del paese con il suo repertorio religioso, classico e folcloristico.

  La Parrocchia ha un Consiglio Pastorale di 10 uomini e 10 donne, eletti dalla Comunitàcristiana ogni cinque anni, che insieme al Parroco anima le varie attività.
Il Consiglio per gli Affari Economici gestisce l'amministrazione della chiesa e delle altre strutture per la "Pastorale".
Nella Parrocchia esistono alcune realtà:

  Una Organizzazione Catechistica ben fatta che riguarda i ragazzi delle scuole elementari e medie;

  l'Oratorio "Gioventù Nuova" intitolato anche a "Daniele Pighetti" il suo impareggiabile animatore scomparso tragicamente in un incidente stradale;

  la Ven. Confraternita di Misericordia che con numerosi e qualificati volontari garantisce il servizio di pronto intervento nel paese (Tel. 0588 - 23023) e il 118 in tutta la zona;

  le ACLI (Associazione Cristiana Lavoratori Italiani) presenti nel paese con un circolo frequentato da moltissimi soci e con il “Patronato ACLI e CAF” che ha sede in via G. Giusti n°15, Tel. 058820866, raggiungibile all’indirizzo di posta elettronicaQuesto indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. , competente e specializzato per tutte le pratiche fiscali;

 Il Centro Giovanile "Santa Maria a Poggi' Lazzaro" in campagna ma vicino al paese, con un terreno comprendente anche il bosco, molto adatto ad attività scout, con la possibilità di sistemare diverse grandi tende e comprendente una casa come "base" completamente attrezzata (acqua, bagni, luce elettrica).

 

Poco distante dal centro abitato, nella valle del torrente Pavone, merita di essere ricordata la chiesetta della Madonna del Piano festeggiata l'ultima domenica di maggio nel piccolo santuario. I due principali avvenimenti religiosi paesani sono la festa del SS. Salvatore che si celebra il 9 di novembre con grande solennità e la festa della Madonna della Consolazione venerata nella chiesa parrocchiale, l'ultima domenica di agosto, con la caratteristica processione notturna.

 

 

Rassegna vecchi articoli..

IN MEMORIA DI SUOR CECILIA

IN MEMORIA DI SUOR CECILIA

IN MEMORIA DI SUOR CECILIA

". . .  voglio ricordare, questa carissima sorella dal volto buono, dagli occhi e dal sorriso amabili . . . ." di Don Secondo Macelloni Sinceramente provo molta difficoltà a scrivere che mia sorella Suor Cecilia è morta!!! Purtroppo è così, è vero! Tuttavia“in questa pagina” devo e voglio parlare un poco di lei, pensando che farà piacere anche a voi che la conoscevate. E poi ne sento anche il bisogno!......

Read more
PROGRAMMA DELLE BENEDIZIONI

PROGRAMMA DELLE BENEDIZIONI

PROGRAMMA DELLE BENEDIZIONI

Mi è stato comunicato che le benedizioni si svolgeranno CON LA PRESENZA DI CINQUE SACERDOTI e si potranno attuare il 1 e 2 GIUGNO PROSSIMO. IL TRE GIUGNO SARA’ BENEDETTA LA ZONA DI MONTECASTELLI. SARA’ SENZA DUBBIO UN’IMPRESA DIFFICILE DA ATTUARE, perché i sacerdoti non conoscono il paese, e, specialmente al’inizio, sarà come andare a occhi chiusi, se qualcuno non li guiderà . Senza la collaborazione...

Read more
A messa coi cristiani perseguitati che non hanno perso la fede

A messa coi cristiani perseguitati che non hanno perso la fede

A messa coi cristiani perseguitati che non hanno perso la fede

 Dedichiamo questo piccolo tributo fotografico ai nostri fratelli cristiani perseguitati, che nonostante tutto ogni domenica hanno ancora la spinta per andare a messa. Un insegnamento per tutti noi, che viviamo la fede come un optional. Don Secondo   Il lungo tendone bianco dell’Unicef ospita centinaia di fedeli. Il vescovo siriaco di Mosul celebra la messa per la sua gente su un altare...

Read more
Orario delle Sante Messe
Video Parrocchia
Gli Scout a Poggi Lazzaro
50 anni insieme