Venerdì, 22 Marzo 2019

Video della Parrocchia

50 Anni Insieme

Castelnuovo festeggia don Secondo

Visite dal 1 Sett. 2018

00041549
OggiOggi51
IeriIeri437
Nella settimanaNella settimana1821
Nel meseNel mese9502
TuttoTutto41549
Il Tuo Indirizzo IP è 54Dot236Dot246Dot85
UNITED STATES
US
Ospiti 78
Impostato nuovo primoaccesso

Contatore Accessi

Benvenuto!!
Hai visitato questo sito web volte
con inrizzo IP
. . .
Primo  accesso: 22/03/2019 02:31:26
Ultimo accesso: 22/03/2019 02:31:26

Cerca negli articoli

VIVERE LA SETTIMANA SANTA

La Settimana santa è la settimana nella quale si celebrano gli eventi di storici e fede riguardanti agli ultimi giorni di Gesù, che comprendono in particolare la sua passione, morte e resurrezione.
La Settimana Santa si apre con la Domenica delle Palme

gesu entra gerusalemme

LA DOMENICA DELLE PALME fa memoria dell’ingresso di Gesù in Gerusalemme per compiervi il suo Mistero Pasquale. Ci viene dato il ramo di ulivo ma questo simbolo non deve farci perdere di vista il vero significato della celebrazione che consta di due momenti importanti, l’ingresso in Gerusalemme come Messia e la memoria della Sua passione.
I giorni successivi (Lunedì, Martedì e Mercoledì ) devono essere dedicati ad accostarsi al sacramento della Riconciliazione
La sera del Mercoledì in cattedrale a Volterra si celebra la “Messa Crismale” sotto la presidenza del Vescovo. In questa messa vengono benedetti il Crisma (cioè l’olio profumato che si utilizza nei sacramenti del Battesimo, della Cresima e dell’Ordine Sacro), l’Olio dei catecumeni e l’Olio degli infermi.

ultimacena

IL GIOVEDI’ SANTO: La sera del Giovedì santo non si deve mancare alla MESSA alle ore 17,30. E’ la Messa “in Cena Domini” (=”nella Cena del Signore”) che ricorda l’istituzione dell’Eucarestia e dell’Ordine Sacro: celebra il memoriale dell’ultima cena di Gesù.
Il Vangelo di questa messa parla della figura di Cristo che, pur essendo Signore e maestro, si fa servo, lavando i piedi agli apostoli. Per questo in molte Chiese si celebra il rito della lavanda dei piedi che ci deve aiutare a comprendere meglio il grande e fondamentale precetto cristiano della carità fraterna.
Al termine della celebrazione Gesù presente nelle Ostie Consacrate viene portato con una processione a quello che anticamente era chiamato “sepolcro“, cioè un luogo (un altare) precedentemente preparato con fiori e lumi offerti dai Fedeli, perché sia esposto all’adorazione e conservato per la S. Comunione del Venerdì Santo.
L’adorazione continuerà fino alle ore 21,00. La chiesa riaprirà il giorno dopo, Venerdì Santo, dalle ore 9,00 e riprenderà l’adorazione fino alle ore 17,00, quando comincerà la LITURGIA DELLA CROCE.

anton van dyck crocifissione

IL VENERDI’ SANTO: è il giorno della morte di Gesù Cristo. Come nel Mercoledì delle Ceneri i fedeli dai 14 anni di età sono invitati all'astinenza dalla carne Il digiuno si compie in segno di penitenza per i peccati che Gesù è venuto a espiare nella Passione. Il venerdì santo le campane non suonano. Esse suonano per l'ultima volta la sera del giovedì santo, per poi tornare a suonare a festa durante il sabato.
APPUNTAMENTI: 1) Alle ore 9,00 riapre la chiesa e continua l’Adorazione di Gesù ALL’ALTARE IN CUI ERA SRATO DEPOSTO LA SERA PRIMA, fino alle ore 17 QUANDO (senza suonare le campane) inizierà la LITUIGIA DELLA CROCE: che non è la Messa ma si potrà fare la S:Comunione .
2) Alle ore 21 INIZIA LA VIA CRUCIS che seguirà il percorso breve ma caratteristico fatto negli ultimi due anni. Gradinata della chiesa – Via G. Verdi – Piazza XX Settembre – Si svolta a destra per Via San Martino – Piazza del Plebiscito (= “Piazza Padella”) – la Cripta – Piazza della chiesa – chiesa.
**** Se fosse brutta stagione la VIA CRUCIS si farà in chiesa.***

morte gesu

IL SABATO SANTO: è il giorno in cui si celebra il Signore Gesù Cristo nel mistero della sua discesa agli inferi dopo la sua morte. Giorno di silenzio e di attesa gioiosa della Risurrezione di Gesù.
Alle ore 10,30 inizia la VEGLIA PASQUALE
Benedizione del fuoco, benedizione del cero Pasquale, Benedizione dell’acqua del Battesimo e dell’Acqua Santa da portare a casa, ANNUNZIO DELLA PASQUA E prima messa di pasqua:. Al termine: BENEDIZIONE DELLE UOVA- (QUELLE VERE E NON QUELLE DI CIOCCOLATA)

 

Fonte: Famiglia Parrocchiale Nr. 2474

Rassegna vecchi articoli..

BUONA PASQUA

BUONA PASQUA

BUONA PASQUA

In questi giorni risuona nei nostri incontri l'augurio di "buona Pasqua", un augurio tanto ripetuto da divenire quasi automatico e così perdere anche di significato. Infatti se si domandasse a molti che cosa vuol dire “Buona Pasqua”, probabilmente non saprebbero che cosa rispondere! Sarà forse altrettanto automatico, ma almeno è più chiaro il saluto che per Pasqua si scambiano, sorridenti, i cristiani...

Read more
CONGRESSO EUCARISTICO NAZIONALE

CONGRESSO EUCARISTICO NAZIONALE

CONGRESSO EUCARISTICO NAZIONALE

Il mandato di una Chiesa esperta in umanità, disponibile, attenta e discreta nel farsi prossima a ogni uomo, a cui porta l’annuncio della gioia e la testimonianza della carità. Nella domenica della colletta per i terremotati, il Card. Angelo Bagnasco a Genova conclude il Congresso Eucaristico Nazionale dando voce all’attesa di una “pienezza” di felicità e di un “per sempre” nell’amore, che alberga...

Read more
Indifferenza, egoismo e mondanità: le malattie del mondo d’oggi

Indifferenza, egoismo e mondanità: le malattie del mondo d’oggi

Indifferenza, egoismo e mondanità: le malattie del mondo d’oggi

Indifferenza, egoismo e mondanità: le malattie del mondo d'oggi. Commentando la parabola di Lazzaro ed il ricco Epulone, contenuta nel Vangelo di Luca, Papa Francesco, durante la propria omelia, ha sottolineato come questo brano evangelico non solo ci aiuti a “capire cosa vuol dire amare“, ma soprattutto ci insegna “ad evitare alcuni rischi“. Quali sono questi rischi? Il primo, ha detto il Papa,...

Read more
Orario delle Sante Messe
Video Parrocchia
Gli Scout a Poggi Lazzaro
50 anni insieme